Backup!

IL COLPO DI FULMINE CHE TI FA INNAMORARE DEL BACKUP

A proposito di backup: per molti il 14 ottobre 2016 sarà stato un giorno come un altro, per altri decisamente no ed in assistenza lo abbiamo capito dalle numerose chiamate ricevute in merito a computer che non davano più segni di vita.

Un fulmine ce li aveva portati via per sempre!

Nel caso più comune l’alimentatore ci ha lasciato, cosa da poco o quasi; a volte la scheda madre o il processore, e già la cosa è diversa, mettiamo mano pesantemente al portafogli e nostro malgrado rimediamo. Ma se a lasciarci è stato l’hard disk o in generale il supporto di memorizzazione non è tanto il valore economico quanto quello affettivo dei contenuti a crearci sconforto: le foto degli ultimi 10 anni, i bambini che crescono, Il matrimonio, le bollette scannerizzate con meticolosa cura, gli appunti di scuola… svaniti per sempre, in un lampo(!)

Abbiamo quindi deciso che Il primo argomento da affrontare successivamente a quella data sarebbe stato quello del backup per evitare ad altri che succeda nuovamente o che si senta dire ‘nessuno me lo aveva spiegato’.

Esistono numerosi modi di effettuare un backup: metodi, supporti, tecniche, compressione, timing diversi; oggi vedremo la soluzione più semplice, alla portata più o meno di tutti:

Parliamo innanzitutto del supporto: partendo dal presupposto che Il cloud storage non piace a molte persone perché significa affidare i propri dati sensibili ad altri (se così non fosse vi suggeriamo di dare uno sguardo a IDRIVE www.idrIve.com che offre un piano gratuito fino a 5 GB e con poco di più fino a 1TB) affrontiamoli sistema classico con disco esterno ed approfittiamo per dare un piccolo suggerimento: approfittatene per sostituire il vostro hard disk con una unità SSD che da uno sprint in più al vostro computer ed utilizzateli vecchio hard disk come unità dl backup.

Passiamo adesso al software: esclusi i tool proprietari di ciascun sistema operativo ne esistono veramente molti, sintomo che prima o poi tutti affrontano la necessità di mettere in sicurezza i propri dati. Nel mondo del freeware a noi piace molto FBackup (www.Fbackup.com) per OS Windows, in italiano, fa il necessario con tanti piccoli accorgimenti come ad esempio non tralasciare i file in uso. Se invece cercate un tool che faccia l’esatta copia del vostro disco inclusi programmi installati e sistema operativo la scelta cade su Paragon Backup & Recovery Free (www.paragon-software.com) anche questo gratuito per uso personale. I due software sono ricchi di spiegazioni e suggerimenti, facili da installare.

Per i nostri clienti o per chiunque volesse affidarsi ad una soluzione professionale noi di AmicoBIT abbiamo scelto Uranium Backup, una soluzione intelligente e potente che offre configurabilità per ogni soluzione, indicata per chi cerca la totale sicurezza dei dati ad un costo onesto. Modellabile sia su utenze private che su aziende Uranium Backup fornisce una serie di parametri che tutelano privacy e dati con una certezza quasi assoluta.

Comunque decidiate di muovervi, la soluzione a questo imprevisto è veramente alla portata di tutti ed il consiglio è quello di fare qualche tentativo in momenti non sospetti e per ogni dubbio, supporto o chiarimento noi siamo sempre a disposizione.
Buon backup a tutti!

Articolo scritto per il mensile Quello che c’è – Novembre 2016